"vedo ovunque nella natura ad esempio negli alberi capacità d’espressione e per così dire un’anima"

Vincent Van Gogh

World of wood

Legno come simbolo di crescita, di sviluppo e di qualcosa di nuovo che inizia.
Materiale nobile, espressione della natura e della naturalezza del vivere, capace di portare nelle abitazioni l’armonia e la tranquillità di un ambiente rilassato originario. Un rifugio, dove ci si ritira per sentirsi al sicuro, lontani dalla frenesia contemporanea e ritornare alla calma e alla rilassatezza quasi di un luogo primordiale. Abbandonatevi, distendetevi, questo è Parál, world of wood.

Onomatopea ispirata all'ambito del fumetto che richiama il suono della classica espressione di meraviglia che si prova davanti a cose fuori dall'ordinario.

La bellezza cambierà il tuo mondo

Siamo innamorati della bellezza e crediamo davvero possa cambiare il mondo. Un pavimento in legno non è semplicemente bello, ma è in grado di regalare un’esperienza unica. È capace di trasformare semplici spazi in preziosi ambienti donando calore e benessere a chi ci vive. Noi di Parál andiamo oltre la funzionalità, necessaria per vivere in serenità nel quotidiano, vogliamo essere ambasciatori di uno stile di vita, basato sull’armonia tra mente e spirito, tra uomo e natura.

Referenze

Arch. Silvia Tinelli

Per riferire l’importanza della collaborazione con aziende serie come Paral ed esprimerne gli elementi distintivi, devo parlare di Progetto, perché è in questo che si delinea e afferma l’identità e il
“Modus Operandi” di Paral
Che cos’è un progetto ? E’ una sequenza di attività con un inizio ed una fine, vincolate dal tempo, dalle risorse e da un risultato finale.

Arch. Diego Arcari

“Lavoro da anni con Paral.
Ho conosciuto la società su richiesta di una cliente che voleva lavorare con loro avendone ricevuto buone referenze.
Quando capitano queste cose normalmente si tratta di esperienze uniche, finito il lavoro si torna ai vecchi contatti coi quali si è sviluppata maggior confidenza ed intesa.
Non con Paral.

Arch. Antonella Fusco

La ristrutturazione di un ampio appartamento anni ’40 si pone l’intento di razionalizzare e modernizzare gli ambienti senza perdere lo stile originario: arredi a disegno con colori chiari, a scomparsa nelle pareti, recupero di vecchie porte e pavimenti accostati a nuove soluzioni in linea con il passato.
Il filo narrativo fra vecchio e nuovo è affidato proprio alle pavimentazioni in legno...

Arch. Claudio Sangiorgi

A volte capita anche di sbagliare. L’allineamento di una giacitura di posa, apparentemente corretto sul disegno, si rivela disarmonico nella realtà, rispetto allo spazio finito.
Con Paral si è potuto dialogare apertamente e trovare un’inedita e ancor più bella soluzione di “macchia aperta”, capace di esaltare il materiale scelto e di riallineare la realtà presente ai sogni originari.