Quanto tempo serve per posare un parquet?

La domanda che riceviamo più spesso è: “quanto tempo serve per la posa del parquet?”

Spesso si pensa erroneamente che la posa del parquet dipenda principalmente dai tempi dell’impresa edile o dalla velocità di esecuzione di altri professionisti coinvolti nella fase di ristrutturazione di un immobile. Fortunatamente, non è così!

Il tempo di posa di un parquet, sia questo prefinito, prelevigato o tradizionale non dipende dai tempi dell’impresa edile. La posa è infatti un processo completamente autonomo, successivo alla conclusione dei lavori dell’impresa (dopo che la stessa ha rimosso il montacarichi) che i nostri clienti concordano e definiscono a priori direttamente con Paral.

Parquet speciali, a titolo d’esempio creati a partire da legno recuperato (spesso antico), a quadri o progettati su disegno possono in taluni casi richiedere tempistiche di lavorazione aggiuntive, sempre e comunque comunicate direttamente al cliente e indipendenti dalle lavorazioni di terze parti.

Crediamo fortemente che il tempo del cliente sia un bene prezioso: il nostro obiettivo in Paral è fornire il servizio migliore senza pregiudicare le tempistiche globali, relazionandoci al meglio con le terze parti coinvolte.